Pasolini-fb-1024x576.jpg

Domenica 06 Marzo 2022
ore 18.00

Omaggio a Pasolini

Insensati & Friends
Damiano Babbini - violino
Catherine Bruni - violoncello
Alessandro Mosca - pianoforte
Gabriele Valentini - voce recitante

Uno spettacolo di musica, letture, proiezioni video per celebrare i 100 anni dalla nascita di uno degli artisti più importanti del '900 italiano.

Damiano Babbini

Inizia lo studio del violino a 6 anni presso la Scuola di Musica del Trasimeno  sotto la guida del M°Elizabeth Graham e nel 2006 si diploma da privatista con il massimo dei voti.

Partecipa a masterclass con i maestri Rodolfo Bonucci, Emmanuel Hurwitz (Melos Ensemble, Aeolian Quartet), Reinar Honeck (spalla dei Wiener Philarmoniker), Mitislav Rostropovich e si perfeziona presso l’ Accademia di Musica di Pinerolo (TO) con il M° Adrian Pinzaru, M°Dora Schwarzberg e il M° Alessandro Milani.

L’esigenza di approfondire il repertorio cameristico lo porta nel 2004 ad essere uno dei fondatori e primo violino del Quartetto Ascanio con il quale si perfeziona presso la Scuola di Musica di Fiesole con il M° Andrea Nannoni e l’Accademia W.Stauffer di Cremona con il Quartetto di Cremona e con altri grandi musicisti quali Hugh Maguire (ex spalla della London Symphony, Quartetto Allegri), Quartetto Barcellona, Bruno Giuranna, Adrian Pinzaru (Delian Quartet), Robert Cohen, Mihaela Martin (Quartetto Michelangelo),Demetrio Comuzzi (Nuovo quartetto italiano), Quartetto Prometeo, Marc lo Danel (Danel Quartet).

Il Quartetto si esibisce regolarmente in prestigiosi festival in Italia e all’estero come “Famiglia Artistica Reggiana” (Reggio Emilia), “Cantiere Internazionale d’Arte” di Montepulciano (eseguendo prime assolute di autori come C.Boccadoro, S.Taglietti e A.Portera il quale dedica la sua opera al Quartetto Ascanio), “Armonie della sera” nel territorio marchigiano,

 “Festival dei due mondi” di Spoleto, “Musica Insieme” Panicale, “Paganini Genova Festival”, “Toscan Sun Festival”, “Neus Klangfest Remscheid” Colonia e altri ancora collaborando con grandi nomi quali Marco Sollini, Ensemble Kandinsky, Ugo Pagliai, Paola Gassman, Claudio Pasceri, Koram Jablonko.

Nel 2014 incide per Brilliant Classic “Ravel complete melodies” all’interno di ECU Ensemble e nel 2021 incide per Dynamic “Chamber Music in Genoa after Nicolò Paganini” dedicato alla musica dell’800 genovese.

Parallelamente alla carriera cameristica dal 2002 ricopre il ruolo di Primo Violino di Spalla e solista dell’Orchestra da Camera del Trasimeno con la quale nel 2005 vince il primo premio summa cum laude al concorso Internazionale “Pro Archi” di Nyiregyaza (Ungheria) ottenendo inoltre il premio speciale come prima parte assegnato da Sandor Devih (Quartetto Bartok).

Ottiene l’idoneità in varie orchestre italiane come l’Orchestra della Toscana (ORT), Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra regionale della Calabria “Paolo Serrao” (spalla dei secondi violini) partecipando a tournèe in tutto il mondo (Spagna, Cina, Oman, Cile, Equador, Perù, Argentina) e nel Giugno 2021 ottiene l’idoneità al concorso per violino di fila per l’Orchestra della Toscana (ORT).

Inoltre si esibisce regolarmente con altre orchestre e formazioni varie come l’Orchestra da Camera G.B.Polledro, Camerata del Titano, Orchestra da Camera di Perugia, Ostia Chamber Orchestra (Primo violino di spalla), I solisti marchigiani, Orchestra Pro Musica di Pistoia, Piccola Orchestra ‘900.

Catherine Daniela Bruni

Si diploma con il massimo dei voti presso il conservatorio "F.Morlacchi" di Perugia nella classe di violoncello del M°Vito Vallini per poi proseguire gli studi sotto la guida del M°Francesco Dillon e il M°Robert Cohen. .

Ha collaborato con molti complessi cameristici tra cui l'Orchestra da Camera del Trasimeno(con la quale ha vinto il primo premio summa cum laude al Festival "Pro Archi" a Nyiregyhaza nel 2005 ricevendo il premio speciale come primo violoncello da Sandor Devich), Ostia chamber Orchestra, Opus Ensemble ricoprendo anche il ruolo di primo violoncello e solista.

Ha suonato inoltre con l'Orchestra Giovanile del Trasimeno, l'Orchestra Giovanile del Conservatorio di Perugia, l'Orchestra Sinfonica di Perugia e dell'Umbria, l'Orchestra Sinfonica di Terni, l'Orchestra del Titano(Rep.San Marino) , Orchestra da Camera di Perugia.

Ha un'intensa attività concertistica con il Quartetto Ascanio,di cui è membro fondatore dal 2004. Insieme al Quartetto ha frequentato corsi di musica da camera sotto la guida di prestigiosi docenti tra cui il Quartetto Prometeo, Quartetto di Cremona, Quartetto Barcellona, Hugh Maguire(Allegri Quartet), Adrian Pinzaru(Delian Quartet), Mark Danel (Danel Quartet), M° Bruno Giuranna, Mihaela Martin(Quartetto Michelangelo); inoltre ha preso parte anche a concorsi nazionali tra cui "A.M.A Calabria" dove ha vinto il secondo premio(primo non assegnato).Il Quartetto si esibisce nelle più prestigiose stagioni nazionali tra cui “Tuscan Sun Festival”, “Cantiere internazionale d’Arte di Montepulciano”(eseguendo prime assolute mondiali di compositori contemporanei quali C.Boccadoro, N.Oldrini, S.Taglietti, A.Portera), “Armonie della sera”, “Festival dei due Mondi di Spoleto” , “Famiglia artistica Reggiana” e altri ancora. Con il Quartetto ha frequentato il corso di musica d’insieme presso l’Accademia “W. Stauffer” (Cremona) sotto la guida del Quartetto di Cremona. Il Quartetto Ascanio ha registrato per l’etichetta Sconfinarte (Florence String Quartet Call for scores) e per Brilliant Classic (Ravel complete melodies in collaborazione con ECU Ensemble). Nel 2021 è uscito il loro ultimo progetto discografico con l’etichetta di Dynamic (Sivori,Gambini, Serra - Chamber music in Genoa after Nicolò Paganini)

Parallelamente alla carriera cameristica e orchestrale, negli anni ha collaborato con progetti di musica originale e d’autore; Naomi Berrill, Renzo Vitale (con cui ha inciso un cd Disorders) , Andrea Rellini. Non solo, interessata ad aspetti anche teatrali musicali, collabora stabilmente con i Decostruttori Postmodernisti che li ha visti esibire in Italia e all’estero.

Dopo aver frequentato un corso di formazione per l'insegnamento del violoncello per bambini/ragazzi tenutosi a Londra nel Novembre 2007 da Sheila Nelson si è dedicata alla ricerca di metodologie e corsi di aggiornamento didattici.

È attualmente docente di violoncello,musica d'insieme e propedeutica presso l'Istituto di Musica Henze di Montepulciano dal 2008 e docente di violoncello presso la Scuola di Musica del Trasimeno(Pg) dal 2015, oltre che allievi in privato.

Ha frequentato il biennio in Musicoterapia presso il Conservatorio “A. Casella” (Aq).

Ha fondato, insieme a due colleghi-amici,  l’associazione APS Gli Insensati con l’idea di organizzare eventi e concerti auspicando di creare sulle sponde del Lago Trasimeno un nuovo polo culturale ; per fare qualche nome, hanno preso parte dei loro Festival “Idee Musicali”  Gabriele Mirabassi, Tetraktis Percussioni, Francesco Fiore, Luigi Maio.

Alessandro Mosca

Inizia a 14 anni lo studio del pianoforte, al Liceo Artistico-Musicale “Ego Bianchi” di Cuneo; due anni più tardi decide di iscriversi al Conservatorio della medesima città, entrando così nella classe del M° Laura Richaud. Nel 2006 segue il proprio docente nel trasferimento al Conservatorio “G. Verdi” di Torino, dove otterrà il Diploma (110 con lode) nel 2011. Nel 2016 ha conseguito la laurea di Biennio di Pianoforte a indirizzo cameristico al Conservatorio G. Verdi di Torino, nella classe del M° Claudio Voghera, con la votazione di 110.

Nel corso degli anni si è esibito nell’ambito del “San Giacomo Festival” di Bologna, in “Musica d’Estate a Bardonecchia”, nel “Festival dell’Accademia” (all’interno della Stagione concertistica dell’Accademia di Musica di Pinerolo), ai “Festival Chopin” e “Festival Mozart” presso la Reggia di Venaria Reale, nella stagione della Stefano Tempia a Torino, nella rassegna “Incontri” per l’associazione Insensati di Castiglione del Lago. Nel maggio del 2016 è stato solista nella rappresentazione dell’opera Pollicino di H. W. Henze al Teatro Regio di Torino.

Ha ricevuto borse di studio dal Rotary Club Pinerolo, dall’Associazione Giosuè Carducci di Como e dalla Fondazione CRT di Torino. È stato inoltre finalista al concorso “Yamaha Music Foundation of Europe” svoltosi a Bari nel marzo 2011.

Ha partecipato a masterclass con vari maestri tra cui Andrea Lucchesini, Aleksandar Madzar, Enrico Pace, Lukas Hagen e Franco Scala. Dal 2007 al 2012 ha frequentato l’Accademia di Musica di Pinerolo, dove è stato allievo di Laura Richaud ed Enrico Pace.

Negli ultimi anni si è dedicato interamente al repertorio cameristico in varie formazioni e all’accompagnamento, soprattutto del violoncello; ha avuto occasione di accompagnare i corsi e le masterclass dei Maestri Enrico Bronzi, Marianne Chen, Thomas Demenga, Lukas Hagen, Mischa Maisky, Claudio Pasceri, Miklós Perényi, Rohan De Saram.

Al momento è pianista accompagnatore della classe del M° Patrick Demenga all’Accademia di Musica di Pinerolo, e del M° Stefano Guarino nelle masterclass di violoncello dell’associazione torinese Desono; dal 2016 insegna pianoforte presso l’associazione Insonora di Torino.

 

 

Gabriele Valentini
Dal 2000, anno in cui esordì come autore e regista di “Memorie Naufraghe” in occasione del XXV Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, con il quale festival ha continuato la sua collaborazione con l’opera lirica “Don Pasquale” di Gaetano Donizetti curandone la regia e il riadattamento, Gabriele Valentini ha avuto insegnanti di rilievo e fama nazionale alcuni dei quali lo hanno poi voluto come collaboratore. È il caso di Beppe de Tomasi, per esempio, che dopo averlo conosciuto come studente al suo Corso di Regia, ha iniziato con lui una proficua collaborazione volendolo come aiuto regista.

Come attore è stato diretto, tra gli altri, da Andrea Buscemi e Salvatore Lazzaro, ha lavorato, per citarne alcuni, con Roberto Ciufoli ed Eva Robin’s. Ad oggi la parte più importante del suo lavoro consiste nella direzione teatrale, dirige infatti, opere quali “Mein Kampf” di George Tabori o “Il Marinaio” di Fernando Pessoa, testi raramente rappresentati in Italia, collabora come regista al Festival Orizzonti sotto la direzione artistica di Andrea Cigni. Firma e dirige testi come per esempio Casta Diva, Effetto Arancio, La casa accogliente, L’ora delle guarigioni, Gionni Trentanni, etc.

All’attività di regista ed attore si affianca anche lo studio delle dinamiche di funzionamento e gestione della complicata “macchina del teatro” attraverso un Corso di perfezionamento in organizzazione teatrale - Accademia Silvio D’Amico- numerose le collaborazioni in ambito cinematografico e per serie tv, dove affianca la casting director Chiara Meloni.

Realizza, inoltre, cortometraggi, “Il girotondo di Antoine” o “Chiunque tu sia”, per citarne alcuni, che ottengono premi e riconoscimenti in concorsi nazionali.

con il sostegno di:

logo-bianco.jpg
logo x MIX-02.png
logo perceval con info_page-0001.jpg